supporto

Donne e azzardo

Ci sono differenze di genere fra le giocatrici e i giocatori d’azzardo: le donne giocano per motivi diversi rispetto agli uomini, giocano in modo diverso e dunque si ammalano in modo differente.

Anche le donne giocano d’azzardo. Lo sanno tutti. Eppure, tutti non sanno che le donne giocano d’azzardo in modo diverso dagli uomini, giocano d’azzardo per motivi diversi dagli uomini, preferiscono generalmente tipi di gioco diversi da quelli che scelgono gli uomini e perciò si ammalano di Disturbo da Gioco d’Azzardo Patologico in modo diverso. Quindi le donne hanno bisogno di essere curate, accolte ed ascoltate in modo diverso con percorsi di cura pensati apposta per loro.

La dott.ssa Fulvia Prever ha dedicato gran parte della sua vita e della sua carriera alla cura delle donne cadute nella trappola del gioco d’azzardo e sa come aiutarle.

Ascolta la straordinaria storia di Gabriella, una ex giocatrice d’azzardo che dopo 20 anni nei casinò è guarita.

I giocatori patologici in Italia sono il 3% della popolazione

ossia circa 1.500.000 di persone

per ogni giocatore patologico sono 8 le persone che vengono coinvolte nel cerchio caldo del suo disagio

 

l conto è presto fatto: 1.500.000 x 8 = 12.000.000 di persone
E queste sono stime al ribasso!

Che giocatore sei?

Se giochi d’azzardo, scopri che tipo di giocatore sei
(sociale, a basso rischio, a rischio moderato, problematico
)

Se invece non giochi, proponi il test a chi sta dedicando tempo e soldi allazzardo.